Crema anticellulite fai da te – Consigli e guida pratica su come realizzarla

Crema anticellulite fai da te– come realizzare quella migliore per sé e più adatta alle proprie esigenze.guida pratica Crema anticellulite fai da te

Ogni crema anticellulite che avete trovato in commercio e adoperato vi ha sempre lasciato col dubbio, perché temete che le case produttrici adoperino delle sostanze che, pure inserite nell’elenco degli ingredienti, possano non risultarvi chiare, data la formulazione a volte difficilmente comprensibile che viene adoperata?

 

Creme anticellulite fai da te – le ricette per realizzarle

Il consiglio allora è di ricorrere al fai-da-te: ecco perché di seguito condividiamo con voi alcune ricette, tutte realizzate con sostanze note, facilmente reperibili, e tra l’altro dai costi contenuti, di modo da ottenere un cosmetico che combatte la cellulite senza farvi spendere le cifre piuttosto consistenti che spesso si è costretti a sborsare quando, ad esempio, ci si indirizza verso una produzione biologica e certificata.

 

Crema a base di caffè

La caffeina è un ingrediente pressoché imprescindibile nei cosmetici in commercio che coadiuvano il trattamento della cellulite, dal momento che aiuta a riattivare la circolazione ed è ottima per migliorare l’aspetto visivo degli inestetismi localizzati.

I componenti di questa crema sono due:

  • fondo di una moka
  • crema idratante.

La miscela creata andrà massaggiata per una decina di minuti consecutivi, e poi risciacquata con acqua tiepida. La routine andrà ripetuta 2-3 volte alla settimana.

In alternativa, è possibile stendere uno strato di miscela, coprire con pellicola trasparente, lasciar agire circa 25 minuti, e risciacquare.

Una variante, sempre a base di caffè, prevede di adoperare non i resti ma piuttosto la bevanda, infatti gli ingredienti necessari sono:

  • due tazza di olio extravergine di oliva
  • una tazza di caffè
  • una tazza di zucchero.

Il caffè deve essere freddo, e va versato all’interno di un frullatore insieme agli altri ingredienti, frullando ad una velocità media fino a quando il composto non risulterà ben incorporato, compatto e omogeneo.

La miscela va conservata in un barattolo, adoperata preferibilmente al momento della doccia (quando l’umidità e il calore dell’acqua avranno dilatato i pori, rendendo più efficace l’assorbimento cutaneo), stesa con un delicato massaggio anti orario, e infine risciacquata.

Crema al cacao e caffè

Questa ricetta associa alle proprietà del caffè, viste in precedenza, quelle del cacao che, contenendo teobromina, aiuta a liberarsi dei grassi sottopelle e si caratterizza per un ottimo effetto snellente.

Per via della consistenza che si otterrà sarebbe più corretto parlare di un fango che di una crema… la ricetta prevede:

  • 4 cucchiaini di cacao amaro in polvere
  • 2 cucchiaini di sale grosso
  • 1 fondo di caffè di una moka per 4 persone
  • acqua tiepida quanto basta per conseguire una consistenza fangosa, ma non troppo liquida.

Il composto ottenuto andrà steso, magari servendosi di un pennello, ricoperto con la pellicola trasparente e lasciato agire per mezz’ora circa, rimosso e risciacquato con acqua tiepida.

Anche in questo caso si consigliano 2 /3 applicazioni settimanali.

Un paio di cose ancora:

  • non fate seccare l’impasto durante l’applicazione, altrimenti ne vanificherete i risultati: per cui siate generosi con le quantità che andrete a distribuire;
  • dopo l’asciugatura passate sulla pelle un prodotto idratante;
  • se siete intolleranti al caffè omettetelo dalla ricetta, che vi darà comunque i suoi frutti…

Crema anticellulite fai da te all’olio essenziale di mandorle e pompelmo

Per questa crema occorrono:

  • 12 foglie di edera
  • olio di mandorle dolci
  • olio essenziale di pompelmo (dall’effetto drenante).

Le foglie di edera andranno dapprima cotte per una ventina di minuti in un pentolino d’acqua bollente e poi fatte riposare per altri venti minuti.

Una volta fredde, andranno messe in un mixer con 6 gocce di olio di mandorle dolci e frullate.

A parte mescolate qualche goccia dell’acqua in cui avete fatto bollire le foglie con 24 cl di olio di mandorle dolci e 10 gocce di olio essenziale di pompelmo.

La miscela frullata andrà applicata e lasciata agire per mezz’ora, e una volta eliminata con acqua fresca andranno massaggiate a lungo le zone interessate con l’olio di mandorle e pompelmo mescolato a parte.

L’edera contiene sostanze di tipo estrogenico, glucosidi, flavonoidi, steroli, acido caffeico, sali minerali, che le conferiscono diverse proprietà: vasocostrittrici, astringenti, anticellulitiche, antimicrobiche (antifungine), cicatrizzanti, sedative e lenitive.

L’olio essenziale di pompelmo svolge un’azione riequilibrante, tonificante per i muscoli e dimagrante sugli accumuli di grassi, oltreché drenante.

L’olio di mandorle ha proprietà emollienti, addolcenti, nutrienti e lenitive per la pelle, non altera il naturale equilibrio idrolipidico, anzi contribuisce al rinnovamento cellulare dei tessuti.

Crema al sale

Solo due sono gli ingredienti previsti:

  • 1 / 2 tazza di sale marino grosso
  • 4 cucchiai di olio d’oliva.

I due andranno miscelati fino ad ottenere una consistenza omogenea, e poi strofinati delicatamente sulle zone colpite da cellulite con un movimento circolare per 5 minuti (si raccomanda però di moderare l’energia dal momento che il sale è fortemente abrasivo), avvolgendo poi la zona trattata con un asciugamano e attendere 10-15 minuti che il sale estragga le tossine.

Infine sciacquare senza applicare sapone!

Crema anticellulite fai da te all’olio di vinaccioli

Certo, non è detto che tutte abbiano nella dispensa o nei cassetti di casa l’edera, figuriamoci quante possono ritrovarsi sotto mano l’olio di vinaccioli! Tranquille, vi basterà andare in erboristeria, e reperire questo stupendo ingrediente naturale dal forte potere tonificante.

La ricetta prevede:

  • 100 ml di olio di vinaccioli
  • 2 gocce di olio essenziale di limone
  • 2 gocce di olio essenziale di arancio amaro
  • 2 gocce di olio essenziale di ginepro
  • 2 gocce di olio essenziale di cipresso.

I componenti andranno tutti mescolati in una ciotola, fino ad ottenere una crema dalla giusta consistenza, che andrà spalmata e lasciata agire una mezzora, per poi risciacquare.

Gel concentrato snellente anticellulite alle alghe

Questa, lo ammettiamo, è un po’ più complessa, ma vogliamo condividerla ugualmente: gli Ingredienti per 100 ml di prodotto sono:

  • Idrolato di Verbena BIO: 78,4 g
  • Caffeina naturale: 1,1 g
  • Gomma di Xantano (grado trasparente): 1,5 g
  • Estratto concentrato di Edera BIO: 11 g
  • Polvere di Bamboo: 5,5 g
  • Fucus: 11 g
  • Estratto aromatico di Passion Fruit: 0,5 ml o 19 gocce
  • Acido lattico: 0,15 ml o 6 gocce
  • Clorofilla in polvere: 0,05 0,06 g oppure 1 cucchiaio da tavola
  • Glicerina: 0,7 g ml o 23 gocce.

Verbena e caffeina vanno versati in una ciotola e scaldati a bagnomaria fino a completo scioglimento della caffeina.

Va aggiunta la gomma di xantano mescolando fino ad ottenere una sorta di gel.

Si aggiungono tutti gli altri ingredienti, mescolando di continuo, e si conserva il composto in un barattolo, al riparo dalla luce e dal calore, per 3 mesi.

Ne otterrete un gel dalla consistenza non appiccicosa, che dona una piacevole sensazione di freschezza.

Olio speziato o fruttato

Ingredienti:

  •  1 / 4 tazza di olio di nocciola
  •  1 / 4 tazza di olio di jojob
  •  10 gocce di olio essenziale di foglie di cannella
  •  10 gocce di olio essenziale di ginepro
  •  10 gocce di olio essenziale di rosmarino
  •  10 gocce di olio essenziale di cipresso
  •  5 gocce di olio essenziale di arancia.

Gli ingredienti vanno mescolati e conservati in luogo fresco e asciutto, per essere applicati mattina e sera.

Alcune variante prevedono di adoperare l’olio essenziale di pompelmo al posto di quello di arancia, l’olio essenziale di legno di cedro al osto del cipresso, etc.

Ad ogni modo, è sempre consigliabile fare un bagno o una doccia calda, terminare con un risciacquo freddo, strofinare delicatamente le zone colpite da cellulite con una spazzola per il corpo (dal basso verso l’alto e senza timore del rossore che ne deriverà), massaggiare gli oli fino a completo assorbimento.

Gli ingredienti produrranno:

  • ammorbidimento della cute
  • rafforzamento del tessuto connettivo
  • stimolazione del flusso sanguigno
  • decongestionamento dei tessuti attivi
  • stimolazione del metabolismo corporeo
  • rafforzamento dei capillari
  • riduzione della ritenzione idrica nelle cellule
  • ripristino dell’equilibrio della produzione di sebo
  • disintossicazione del sangue.

È però necessario prestare attenzione ad alcuni aspetti, quado si adoperano oli anticellulite fatti in casa: quelli a base di agrumi causano fotosensibilità quando la pelle è esposta alla luce solare, producendo macchie scure, per cui è fortemente sconsigliato adoperare questi oli essenziali prima o durante l’abbronzatura.

L’efficacia delle creme anticellulite fai da te

Cosa deve possedere una crema fatta in casa perché risulti un rimedio efficace contro la cellulite?

Deve favorire la microcircolazione, drenando la pelle ed eliminando la ritenzione idrica, in modo da diminuire le adiposità localizzate e accelerare il metabolismo dei grassi, responsabili dell’effetto a buccia d’arancia.

Tuttavia, anche il prodotto migliore, che sia o meno “home made”, risulta inefficace se non coadiuvato da una dieta equilibrata, una giusta idratazione e un corretto e costante esercizio fisico.

E dopo questi consigli per la realizzazione della crema anticellulite fai da te più adatta a voi, provate a leggere qualcosa anche dei prodotti commercializzati dalle marche leader del settore: