Sesso anale – guida per il piacere in sicurezza ed i migliori lubrificanti

Una guida completa per consentirti di godere a pieno della penetrazione anale ed i consigli sui migliori lubrificanti per rendere il tutto estremante piacevole e sicuro.sesso anale migliori lubrificanti

Il sesso anale, un argomento tabù per molti che, grazie a diversi volti del mondo dello spettacolo, però, ha intrapreso la strada dello sdoganamento. Tra questi, c’è Gwyneth Paltrow, che attraverso il suo seguitissimo blog, tratta di diverse tematiche legate al sesso, tra cui anche quella legata alla pratica sessuale anale. L’attrice, infatti, ha condiviso recentemente un’intervista a Paul Joannides, Psy.D, psicoanalista ed esperto di educazione sessuale, autore del libro The Guide to Get it On! che in italiano potremmo tradurre in questo modo: la guida per prenderlo nel c…o.

Lo studioso spiega che negli anni ’80 il sesso anale era considerato qualcosa di scandaloso e scioccante ma, con l’avvento della rete, il porno è diventato un argomento “hot” (in tutti i sensi) per guadagnare somme ingenti, a colpi di clic. Pertanto, per battere la concorrenza, i portali che veicolano contenuti a luci rosse, hanno dovuto adeguarsi alla domanda e proporre video di sesso sempre più estremo, proponendo, così, anche filmati in cui il sesso anale faceva da protagonista.

Psy.D tiene a precisare che il sesso anale non è una pratica messa in atto esclusivamente dalle coppie omosessuali ma che anche gli eterosessuali lo praticano, anche se non spesso, quanto il sesso vaginale. Egli, inoltre, sottolinea il fatto che bisogna preparare i muscoli dello sfintere a rilassarsi, in modo da rendere la penetrazione più agevole e non dolorosa.

Bisogna, inoltre, sapere che bisogna utilizzare del lubrificante, al fine di rendere il sesso anale un piacere e non un atto doloroso. Il sesso anale, inoltre, è consigliato esclusivamente ai partner che hanno fiducia reciproca e che hanno voglia di sperimentare, senza restrizioni.

Una donna che pratica sesso anale – secondo lo psicoanalista – rischia, 17 volte in più , di contrarre HIV e AIDS mediante sesso anale, rispetto a quando fa l’amore per via vaginale. Pertanto consiglia di indossare sempre un preservativo per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili e di utilizzare molto olio lubrificante, in modo da non sentire eccessivo dolore in fase di penetrazione.

Il sesso anale non protetto, indipendentemente dal fatto che sia praticato da coppie eterosessuali o omosessuali, è considerata l’attività più rischiosa per le malattie sessualmente trasmissibili, proprio a causa della struttura dell’ano: è stretto, non si auto-lubrifica, è composto da pelle fragile che rischia di lacerarsi durante l’atto e, proprio questa fragilità, è il tallone d’Achille di questa parte del corpo, che diventa particolarmente soggetta a malattie, poiché sono agevolate dal facile passaggio all’interno del flusso sanguigno.

Lo studioso, inoltre, sottolinea che i rischi si riducono, utilizzando preservativi e lubrificanti, purché siano utilizzati correttamente. Inoltre, consiglia di penetrare l’ano prima con un dito o due lubrificati per poi inserire il pene nella cavità anale, in modo da preparare il partner alla ricezione dell’organo sessuale.

Secondo un urologo, che ha preso parte alla stesura del libro, il sesso anale non protetto può rappresentare un rischio per la salute, in quanto permette ai batteri di entrare a contatto con la prostata dell’uomo, insieme anche a residui fecali che possono annidarsi nell’uretra maschile.

Un’intervista molto interessante questa dello psicoanalista americano che, però, dimentica di dire che, oltre alla fiducia e alla protezione da malattie sessualmente trasmissibili, per mettere in atto il sesso anale i partner devono, innanzitutto, desiderarlo e da esso devono essere incuriositi: se uno solo ha tale fantasia, mentre l’altro è restio, si potranno creare dei momenti di imbarazzo e di attrito che renderanno i momenti di intimità un vero incubo.

Anche se una donna – ma anche un uomo – possono essere spaventati da tale pratica, bisogna certamente dire che in molte traggono piacere dal sesso anale e che, in particolare le donne, riescono a raggiungere l’orgasmo da questo tipo di penetrazione, poiché coinvolge i muscoli pubococcigei e una parte del corpo, ricca di terminazioni nervose. Per rendere l’atto sessuale anale ancora più coinvolgente ed eccitante però, bisogna imparare a conoscere il proprio corpo e capire da sole come stimolare l’ano, prima di fare sesso col partner.

Importante, dunque, è lubrificare l’ano e penetrarlo dolcemente con le dita: prima una, poi due e, se si riesce, tre in modo da sperimentare con calma dove inizia il piacere e si lascia alle spalle il dolore provocato dall’entrata delle dita. In questo modo, si esplora questa parte del corpo e si capiscono anche quali siano i movimenti da effettuare per sentire piacere, in un secondo momento, in compagnia del partner, il quale potrà ripetere tali gesti e iniziare a prendere confidenza con l’ano, fino ad arrivare alla penetrazione, da attuare nella maniera più dolce possibile.

In questo modo, lo sfintere anale inizia a rilassarsi, agevolando la penetrazione: i preliminari, dunque, sono fondamentali per prepararsi mentalmente e fisicamente. Baci, carezze, parole dolci e piccanti, potranno aprire la mente e renderla pronta a nuove pratiche erotiche. Ci sono varie posizioni che possono essere tenute in considerazione per fare sesso anale:

la pecorina: permette di stimolare anche il clitoride;
a cucchiaio: sul fianco, che moltiplica le sensazioni positive e rassicura il partner ricevente;
posizione frontale: se volete guardare il vostro lui mentre vi penetra, allora questa è la posizione migliore

Per rendere questa pratica ancora più facile e meno dolorosa, è importante rasare l’ano e liberarlo da peli che potrebbero recare fastidio in fase di penetrazione. Se volete iniziare ad esplorare l’ano direttamente col partner – senza fare prima pratica da sole – il consiglio che va tenuto in mente è quello di farsi leccare l’ano, prima di ricevere la penetrazione e di indicare al partner i movimenti e i punti in cui si sente maggiormente piacere.

Oltre alla saliva, si possono utilizzare diverse tipologie di lubrificanti che possiamo classificare in due tipi: al silicone o ad acqua. Qual è la differenza tra questi due prodotti? Questa è la domanda che spesso si pongono i meno esperti e che, in questo articolo, vi spiegheremo nel modo più chiaro possibile.



Lubrificanti al silicone, ad acqua e ad olio: le differenze

Il gel lubrificante è un prodotto che va incontro alle esigenze delle coppie che amano sperimentare nuove pratiche erotiche. Tale prodotto può essere acquistato nei sexy shop, ma anche in rete, qualora si ha vergogna di esporsi in prima persona in un negozio del genere. Esso, inoltre, funge anche da perfetto alleato di tutte quelle donne che soffrono di secchezza vaginale. In commercio, ne esistono di diversi tipi. Scopriamo, di seguito, le differenze:

Gel lubrificante a base d’acqua: realizzato a base d’acqua, come suggerisce il nome, contiene anche ingredienti che permettono una migliore lubrificazione e conservanti. Un prodotto versatile, che si adatta alle esigenze specifiche sia del sesso anale che del sesso vaginale, anche con l’utilizzo di sex toys e preservativo. Alcune tipologie di lubrificante ad acqua possono risultare un po’ acquose, a causa della loro composizione: non adatti, dunque, ai rapporti intimi fatti in acqua (doccia o bagno).
Gel lubrificante a base siliconica: risulta più setoso e meno acquoso, durano di più poiché non vengono assorbiti dalla pelle e non evaporano, quindi ideali per il sesso anale e per stuzzicare questa parte del corpo, con giochi in lattice. Sono sconsigliati in abbinamento ai sex toys in silicone, perché il lubrificante può reagire col materiale e rovinare il giocattolo. Il gel, inoltre, macchia i tessuti, quindi attenzione agli abiti di qualità. Tale gel si rimuove, lavandosi poiché persistente.
Gel lubrificante a base di olio: particolarmente indicato per la lubrificazione maschile, per il massaggio e per il sesso anale. Non è adatto per la vagina, poiché può alterarne i livelli di PH e creando delle infezioni vaginali o al tratto urinario. Non va usato, inoltre, abbinato a preservativi, diaframmi, gomme e prodotti in lattice.
Gel lubrificante a base ibrida: sono formati dal 90% di acqua e dal 10% di silicone. Si lava più facilmente e si può usare abbinato ai giocattoli erotici.
Gel lubrificanti speciali: si fa riferimento ai gel aromatizzati – ideali per il sesso orale – e che mantengono un buon sapore, una volta asciutti. Inoltre, ci sono quelli con effetto caldo e con effetto freddo, a base di acqua che contengono capsaicina, mentolo, che lasciano una sensazione fresca o calda sulla pelle. Ottimi da abbinare ai giochi erotici.

Da evitare, sono quei gel che contengono ingredienti dannosi per il corpo, quali sono i parabeni, la glicerina e l’aspartame (presente, principalmente, nei gel aromatizzati). Prima di utilizzare uno di questi gel, è bene lavarsi le mani per questioni igieniche, prima di entrare a contatto con l’ano del partner.

I migliori lubrificanti per fare sesso anale (e non solo)

Durex Pleasure Gel Lubrificante Intimo, Eternal

Questo prodotto è indicato, non solo per vivere momenti di intenso piacere e passione a letto, ma anche per risolvere problemi di secchezza vaginale. Inoltre, allevia i fastidi intimi, offrendo un’esperienza sessuale intensa ed emozionante. Basta una piccola quantità di prodotto, per portare avanti il rapporto, senza riapplicarlo.
La sua formula dà una sensazione di colore: è a base siliconica e può essere utilizzato sul profilattico, non contiene spermicida.


Scontato
Durex Eternal Pleasure Gel Lubrificante Intimo a Lunga Durata a Base Siliconica, 50 ml
Reckitt Benkiser Healthcare S.p.A. - Salute e Bellezza
9,99 EUR - 3,00 EUR 6,99 EUR

Durex Massage 2 in 1 – Aloe Vera

Questo lubrificante ha molteplici funzioni: può essere utilizzato, infatti, per un massaggio rilassante ma anche per lubrificare le zone intime, sia in caso si soffra di secchezza vaginale. Il prodotto, infatti, può essere applicato sulle parti intime, a prescindere da rapporti sessuali.

Grazie alla sua formula delicata, può essere utilizzato su tutto il corpo, per i momenti di relax.
Si tratta di un gel lubrificante a base acquosa, quindi facilmente lavabile. Non macchia, non unge ed è privo di profumo. Compatibile col lattice del profilattico, ma non contiene spermicida, né funge da contraccettivo.


Scontato
Durex "Massage 2 in 1" Lubrificante Intimo Gel con Aloe Vera a Base Acqua, 200 ml
Reckitt Benkiser Healthcare S.p.A. - Salute e Bellezza
13,00 EUR - 6,61 EUR 6,39 EUR

 

Pjur – Back Door Relaxing Anal Glide

Per soddisfare tutte le voglie, questo prodotto, dedicato alla lubrificazione anale, ha degli ingredienti che permettono il massimo del relax e una lubrificazione a lunga durata. Le proprietà idratanti basate sull’acido ialuronico naturale creano cuscini ad acqua che facilitano l’effetto scivolante. L’aggiunta di estratti di jojoba di alta qualità incrementano il rilassamento muscolare e rendono la pelle morbida e liscia.
Questo prodotto è particolarmente indicato per momenti di piacere veramente intensi. Gli ingredienti contenuti sono: Dimethicone, Dimethiconol, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Olio di semi, Amyris balsamifera, Bark Oil.


Scontato
pjur Lubrificante anale glassa Backdoor 100 ml
Pjur - Salute e Bellezza
15,69 EUR - 5,44 EUR 10,25 EUR

Cobeco Pharma Lubrificante Anale Female Anal Relax

Questo lubrificante anale incentiva il relax durante il rapporto anale, ai suoi ingredienti leggeri e anestetici, che permettono all’organo sessuale di scivolare nella cavità anale. Ha un effetto idratante e conferisce il massimo del comfort, durante il rapporto sessuale.

Offre un piacere erotico molto intenso ad entrambi i partner. Può essere utilizzato anche in combinazione con i preservativi in lattice.


Scontato
Cobeco Pharma Lubrificante Anale Female Anal Relax - 120 ml
Cobeco Pharma - Salute e Bellezza
19,95 EUR - 2,99 EUR 16,96 EUR

Intimateline 242 Lubrificante Anale

Fistan è un gel lubrificante a base siliconica e acquosa. Composto da sostanze funzionali unite a pregiati elementi naturali ad azione profonda e duratura, il prodotto è particolarmente ideale per la lubrificazione della zona intima sia maschile che femminile. Dona morbidezza ed elasticità alla pelle, previene bruciori e irritazioni. Può essere utilizzato sia come gel vaginale che anale a base mista, acquosa e siliconica.

È un prodotto particolarmente ideale per la pratica del fisting, sia vaginale che anale, poiché ha una texture spessa e setosa. Garantisce un rilassamento profondo della zona sulla quale viene applicato. Trasparente e inodore, garantisce il massimo della scorrevolezza, è compatibile con i preservativi in lattice, prevenendone la rottura.


Intimateline 242 Lubrificante Anale - 1 Prodotto
MSX Distribution (Italia) - Salute e Bellezza
21,30 EUR

Guida all’acquisto

La penetrazione spesso può risultare difficile o dolorosa, semplicemente perché non si utilizza un prodotto che faciliti l’atto sessuale – soprattutto dal punto di vista anale – e che permetta ad entrambi i partner di godere dei piaceri del sesso, senza imbarazzi, né fastidi. I lubrificanti, dunque, rappresentano la soluzione ideale per rendere più piacevoli i giochi erotici che si fanno tra le lenzuola.

Contrariamente alla saliva che può essere utile per rendere più umide le parti da penetrare, i lubrificanti non creano cattivi odori e permettono un rapporto intimo rilassante e ricco di passione e piacere. Non solo: è un prodotto ipoallergenico, compatibile con tutti i tipi di preservativi. Pertanto, il lubrificante si differenzia dalla vasellina – spesso usata come lubrificante – che può danneggiare il lattice, rendendolo poroso e incline a creare irritazioni.

Inoltre, il lubrificante è consigliato anche per la secchezza vaginale, soprattutto per le donne in menopausa che trovano difficoltà ad attuare il naturale meccanismo di lubrificazione delle parti intime. Inoltre, oltre alla penetrazione, facilita anche l’utilizzo dei giocattoli erotici e di altri oggetti del piacere, poiché addolcisce il contatto tra pelle e sex toy e agevol la penetrazione anale.

Basta una noce di gel per incrementare il piacere: basta applicarlo all’ingresso della vagina, dell’ano, sul preservativo o sul sex toy per avviare una sessione di intenso piacere, senza sfregamenti né lacerazioni. La scelta dei lubrificanti intimi è molto ampia, anche perché sul mercato ne esistono di diversi tipi. Quelli più utilizzati sono quelli siliconici e a base d’acqua, ma ci sono anche quelli a composizione mista e a base oleosa, che si adattano perfettamente alle voglie di ciascun amante.
La maggior parte dei gel è a base d’acqua: non attaccano, non macchiano, sono inodori e si lavano via facilmente. A causa della loro composizione, però, non possono essere utilizzati sotto la doccia o facendo il bagno, perché si dissolvono nell’acqua. In questi casi, infatti, è preferibile scegliere gel a base di silicone, che possiedono un potere lubrificante molto più elevato e possono anche essere utilizzati come oli da massaggio su tutto il corpo.

Eccoci giunti al termine di questa guida dedicata al sesso anale ed ai migliori lubrificanti per praticarlo con piacere, se ancora non l’hai provato spero tu possa farlo quanto prima.